giovedì 18 maggio 2017

Passenger - Panorami d'inchiostro #Blogtour

Ciao, avid readers! Come ben sapete questo mese è speciale per noi lettori, Il maggio dei libri (qui troverete tutti gli eventi) durerà fino a fine mese e sono state organizzate moltissime iniziative in tutto il paese, quindi anche noi blogger ci siamo movimentate e sono stati creati ben due bellissimi blogtour dedicati ai panorami e agli autori. A fine post troverete tutti i blog aderenti all'iniziativa e vi consiglio di leggere i loro post, ognuno fa sognare e immergere in tante atmosfere diverse. 

Passenger di [Bracken, Alexandra]Ero molto indecisa su quale libro concentrarmi, ho già fatto post dedicati ai luoghi di alcuni libri che mi sono entrati nel cuore (se vi avessi riproposto Il cavaliere d'inverno qualcuno sarebbe venuto a cercarmi a casa, sono diventata noiosa nel menzionare sempre questo libro!) e alla fine la mia scelta è ricaduta su uno degli ultimi libri che ho letto ricco di tante ambientazioni. Passenger è un time travel e per questo la storia di Etta e Nicholas si sposa continuamente nelle varie epoche toccando città diverse. 




La prima città che incontriamo è New York sia nel presente che nel 1776:  
Risultati immagini per new york 1776L’inesistente skyline di quella Manhattan impediva di capire dove si trovassero con esattezza; l’incapacità di orientarsi nella città in cui era nata e cresciuta la turbò. La distanza dalla punta estrema dell’isola, che lei conosceva come Battery Park, la vista… chiuse gli occhi, immaginando il ponte di Brooklyn allungarsi sopra la sua testa, i cavi tesi, i solidi archi di pietra. Ma quando li riaprì, non c’erano grattacieli dalle finestre lucide, svettanti nel cielo violetto della sera. Non c’era fumo che si arrampicava sulle facciate di appartamenti di lusso. Nessuno degli edifici sembrava più alto di un paio di piani.
Le avventure di Etta continuano trasportandoci in un'altra epoca a Londra. Siamo in piena seconda guerra mondiale, nel 1940, e l'intera città è campo di continui bombardamenti, come il resto d'Europa.  
Risultati immagini per londra 1940Guardò le mura distrutte, i segni dell’incendio, gli uomini in uniforme dalla parte opposta del corridoio.

Londra durante la guerra.
La Seconda guerra mondiale.






La terza avventura dei protagonisti si svolge in Cambogia, più precisamente ad Angkor nel 1685 e nel bel mezzo della giungla dovranno cercare un altro passaggio per la prossima tappa del loro viaggio. 
Risultati immagini per angkorEtta sapeva che entrambe le città – Angkor Wat e il luogo dove si trovavano in quel momento, Angkor Thom – nella sua epoca erano state in gran parte ripulite dalla stretta crescente della giungla per permettere ai turisti di esplorare i templi e le strutture. Ma in qualunque epoca si trovassero ora, era chiaro che erano già state abbandonate dall’Impero Khmer e non ancora scoperte dalla civiltà occidentale.
Nel 1880 si trovano a Parigi, una delle città più in vista d'Europa, con la bellezza della moda francese e dei monumenti, Etta e Nicholas sostano molto brevemente nella città delle luci. 

Risultati immagini per parigi 1880
Non era poi così diverso dal Jardin du Luxembourg della sua epoca d’origine. All’ingresso dei giardini, al di là della fontana, c’era il palazzo vero e proprio, imponente come lo ricordava, come una sezione di Versailles che si fosse staccata, fuggendo via.






Infine Etta e Nicholas finiscono il loro viaggio nel 1599 a Damasco, alle soglie del '600, circondati dalla bellezza araba.  
Risultati immagini per damascoDamasco brillava bianca come una perla, e sembrava stare insieme come i pezzi di un puzzle; le strade erano strette e curve, arzigogolate, con l’unica eccezione della Strada Chiamata Stretta, nome davvero adatto, che costituiva una sorta di spina dorsale. Stanze si affacciavano su strade di pietra, alcune con arcate sotto cui passare, tutte con piante verdi rampicanti e ombra. A ogni passo, sembrava che si potesse girare l’angolo e fuggire in un altro mondo nascosto all’interno di questo. La luce del sole filtrava attraverso la città in modo tale che a Etta sembrava di stare osservando il mondo attraverso un vecchio pannello di vetro. I minareti delle moschee svettavano fieri sopra le case e i mercati coperti, condividendo il cielo con le chiese, pacificamente.
Il nostro viaggio attraverso questi bellissimi luoghi è finito, readers, fatemi sapere quale città vi incuriosisce di più e se avete letto il libro, presto vi posterò la recensione!

Qui di seguito vi lascio le tappe imperdibili degli altri blog partecipanti all'iniziativa: 
15 Maggio 2017 
16 Maggio 2017 
17 Maggio 2017
18 Maggio 2017 
19 Maggio 2017 
20 Maggio 2017 

Aspetto i vostri pareri, readers!
Un abbraccio!

22 commenti:

  1. Bellissima tappa, mi è piaciuto tantissimo Passenger e la Bracken descrive le sue ambientazioni come pochi! io non ho resisto e ho dedicato la mia tappa al Cavaliere d'inverno :):)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille <3 Oddio amo Il cavaliere d'inverno, presto passerò dalal tua tappa *-*

      Elimina
  2. Bellissima tappa, Passenger sarà la mia prossima lettura *_*

    RispondiElimina
  3. Ho questo libro in wish list... Come del resto "Traveller"... Quanto voglio comprarli subito ora! Ahahah Non hai idea della voglia che mi hai scatenato dentro Ahahah :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah spero ti piacerà, il secondo lo devo ancora leggere =D

      Elimina
  4. Bel post e ottima iniziativa, ovviamente!
    Ho intravisto Passenger qualche mesetto fa e mi ha colpito subito la copertina. Poi ho letto la trama e ho capito che potrebbe rivelarsi una lettura più che interessante: prima o poi recupero ;)
    Buona serata,

    Fede

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fede, grazie mille! La cover è una delle cose più belle del libro, per fortuna hanno tenuto quella originale anche da noi!

      Elimina
  5. Ciao! Deve essere un libro molto particolare!
    Sui viaggi nel tempo non si scrive molto, mi vengono in mente solo la saga Firebird e La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo.
    Non è una tematica che mi attira particolarmente, ma questo libro è da sempre una tentazione.
    Lo avevo addocchiato già quando era uscito in lingua, chissà che non riesca a comprarlo prima o poi ^^
    Un salutone e grazie per averlo scelto, è bellissimo spulciare i vostri Post *_*
    Leryn

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Leryn! No purtroppo non ho letto molti time travel e Firebird devo ancora recuperarla!
      Grazie a te per avermi coinvolta <3

      Elimina
  6. Ciao, deve essere molto interessante, non ho mai letto un libro con questa tematica e ho deciso di farlo proprio con questo libro, non vedo l' ora di leggerlo =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ella, spero ti piacerà, il genere è molto bello =)

      Elimina
  7. ho sentito molto parlare di Passenger però non l'ho ancora letto.
    Bell'articolo comunque

    RispondiElimina
  8. Le scelte temporali di Passenger mi son piaciute tantissimo. E la tua tappa non è da meno, davvero bella.
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono state scritte molto bene, l'autrice ha fatto un ottimo lavoro! Grazie mille <3

      Elimina
  9. WOW! Non ho ancora letto Passenger e confesso che non è nella mia lista, ma l'idea di viaggiare così tanto da una città all'altra e da un'epoca all'altra mi ispira moltissimo *o*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' ciò che più mi ha attirata in questo libro *-*

      Elimina
  10. Non conto di leggere questo libro, ma la tua tappa è davvero ben fatta. :)

    RispondiElimina
  11. Bellissimo post! =) Io non ho letto questo libro perché non è il mio genere letterario, ma è ben scritta questa tappa.

    RispondiElimina