venerdì 24 marzo 2017

5 serie tv super attese! | Libri vs Film

Ciao, avid readers! Nei giorni scorsi stavo controllando alcuni trailer di serie tv che presto avremo l'opportunità di vedere e ce ne sono alcune super attese da noi telefilm addicted, e tra le tante che mi sono segnata ce ne sono alcune che meritavano uno spazio in questo post. 


giovedì 23 marzo 2017

L'emozione della semplicità

Ciao, readers! Venerdì scorso ho avuto l'immensa fortuna di andare al concerto di Ed Sheeran, e ormai ci avevo perso le speranze dato che il giorno di stabilito per la vendita dei biglietti nel giro di qualche minuto erano sold out e a nulla erano valsi i miei tentativi di rimanere incollata al pc, ma il giorno stesso del concerto sono stati rimessi in vendita alcuni biglietti e questa volta il tanto odiato venerdì 17 ha portato fortuna. Ormai è risaputo quello che c'è dietro a queste vendite, ma in questo post voglio concentrarmi sul concerto meraviglioso di Ed e le emozioni che questo ragazzo riesce a trasmettere. 


Ormai sono stata ad un bel po' di concerti da riuscire a fare abbastanza differenze e paragoni tra i vari artisti che ho avuto il piacere di vedere dal vivo, quindi posso dirvi senza ombra di dubbio che Ed Sheeran è un gradino al di sopra di qualsiasi aspettativa. 
Chi lo segue sa quanto sia timido, quanto abbia lottato per riuscire a salire su un palco e portare la sua musica, e questo dal vivo si percepisce, nonostante non sia rigido o imbarazzato, appena inizia a suonare si isola, basta osservare il suo volto per capire che cantare lo trasporta in un mondo suo e in quel momento ci sono solo lui e la sua chitarra, non esiste più il pubblico ma l'emozione trasformata in note e parole. 
Non è un artista da grandi gesti o discorsi, la sua musica parla per lui e regala a noi fans uno spettacolo che ho denominato lo spettacolo della semplicità. Perché? Semplicemente per il tipo di esibizione che porta sul palco, non gli servono grandi scenografie né un corpo di ballo, lui è emozione pura e un concerto vale mille volte di più che spettacoli programmati nei minimi dettagli e molto più elaborati. 
Ed Sheeran è una voce, una chitarra e una loop. Non gli serve altro per esibirsi, non ha cori né band, non ha basi registrate, lui compone ogni singola nota che si sente in quel momento. C'è uno spettacolo più genuino e semplice di questo?! Non credo.


La sua voce è identica a quella che sentiamo nei cd, questo significa che non ha nessun tipo di voice over in nessuna esibizione o track, quello che noi ascoltiamo ogni giorno è quello che lui è realmente, nessun pezzo falsato. Una grande scoperta è il suo rap perfetto, cantare una canzone rap è già faticoso di per sé, fare un concerto di quasi due ore senza nessuna pausa e con più parti rap senza contare le canzoni più movimentate è strabiliante, e non si può chiamare in nessun modo se non talento, che non è così scontato come noi crediamo. Il talento non si costruisce a tavolino dalle case discografiche, o c'è o non c'è, e la differenza si avverte chiaramente.
Il suo spettacolo doveva iniziare alle 20.30 e ai 30 spaccati (la puntualità vi assicuro che quasi nessuno la rispetta, qualche minuto o anche una decina solitamente sono normali attenderli) Ed è salito sul palco iniziando subito con Eraser, una canzone che dal vivo è ancora più potente che in cd, come ogni canzone del resto. La parte rap è da brividi e non si è fermato un attimo, facendo acuti perfetti e suonando intanto chitarra e usando la loop, e questo è continuato per tutto il concerto.
Le hit più di successo non sono mancate, sia dai precedenti cd che dal nuovo Divide, per citarne alcune più famose Photograph, un mashup tra Human e I see fire stupendo, Thinking out loud, Sing, e tante altre, ma ovviamente non sono mancate le nuove canzoni come Happier (scritta insieme a Ryan Tedder, frontman dei One Republic, potevo non precisarlo vista la mia passione smodata per loro?!), il nuovo singolo Galway Girl, Nancy Mulligan che racconta la storia dei suoi nonni per poi attaccare subito dopo con Supermarket flowers dedicata alla nonna morta mentre stava finendo di registrare Divide. Non sono mancate Shape of you e Castle on the hill, insieme ad altre canzoni e per ben quasi due ore e venti canzoni dopo, Ed è uscito per neanche un minuto per poi risalire sul palco e dedicarci un bis carico e coinvolgendoci nel ritornello. Nessun discorso di commiato, solo lui che scompare mentre noi ancora cantiamo la sua canzone, lasciandoci come saluto la sua musica, il finale perfetto e anche un triste segnale della fine della sua serata. 


L'emozione di essere ad un passo da lui nel parterre, a poche file di distanza, è stata unica, mi ha permesso di sentire ancora di più la frenesia del concerto e ciò che trasmette con ogni canzone.
Ed Sheeran è emozione nella sua semplicità, un grande artista che merita tutto il successo che sta avendo, una persona rimasta umile nonostante abbia scalato ogni classifica e abbattuto ogni record storico. Il talento è unico e pochi lo possiedono al pari di Ed Sheeran.  
E voi seguite Sheeran? Cosa ne pensate? 
A presto, readers!        
    

Review Ritorno da te di Jennifer L. Armentrout

Ciao, readers! Come state? Avete già visto il programma di Tempo dei libri? Io non vedo l'ora di incontrare alcuni autori, anche se purtroppo andrò solo un giorno e alcuni me li perderò. Voi ci andrete? Fatemi sapere i vostri programmi! Nel frattempo ecco la recensione positiva di un libro che attendevo da molto! 

Ritorno da te: Serie Wicked vol. 2 di [Armentrout, Jennifer L., Lynn, J.]

Serie: Wicked
2. Ritorno da te
3. Brave
Editore: Nord
Genere: Paranormal romance

Ivy Morgan pensava di avere tutto sotto controllo, di aver eretto una barriera impenetrabile tra sé e il resto del mondo. Ma le sue difese sono crollate nel momento in cui ha incontrato Ren Owens. Coi suoi profondi occhi verdi e il sorriso da sbruffone, Ren ha fatto breccia nel cuore di Ivy, conquistandosi la sua fiducia. Anche perché, con lui, Ivy può finalmente condividere ogni aspetto della sua vita: Ren infatti è membro dello stesso, antichissimo Ordine di cui fa parte lei, perciò capisce bene cosa voglia dire passare le giornate fingendo di essere una ragazza come tante e le notti a combattere contro il Male che si cela tra le strade di New Orleans. Però tutto cambia quando Ivy scopre un segreto sulle origini della sua famiglia, un segreto che non può rivelare a nessuno, neppure a Ren. Perché, se lui ne venisse a conoscenza, dovrebbe ucciderla. Ben presto, quindi, Ivy sarà costretta a fare una dolorosa scelta: mentire all'uomo che ama e mettere in pericolo tutto ciò per cui hanno lottato insieme, o sacrificare se stessa per la salvezza del mondo intero…

martedì 21 marzo 2017

Review Lo sbaglio di Elle Kennedy

Ciao, avid readers! Lo sbaglio è il secondo libro della serie Off campus, ogni libro è stand alone e il primo ci ha rubato il cuore grazie alla storia di Hannah e Garrett, quindi Logan e Grace saranno stati all'altezza dei precedenti protagonisti?!


Serie: Off-Campus
2. Lo sbaglio
3. The score
4. The goal
Editore: Newton Compton
Genere: New adult

John Logan, tra i ragazzi più popolari dell’università, può avere qualsiasi ragazza. È una stella dell’hockey, ha fascino da vendere e nessuno ha il coraggio di negargli nulla. Ma dietro il suo sorriso assassino e quei modi di ragazzo sicuro di sé, si nasconde una crescente disperazione per quello che lo aspetta dopo la laurea. Una strada senza uscita e il progetto di una vita in cui non si riconosce. Un incontro sexy con la matricola Grace Ivers è la distrazione perfetta per non pensare al futuro, ma quando per un banale errore manda a monte la loro avventura, Logan decide che trascorrerà l’ultimo anno cercando di ottenere una seconda possibilità. Questa volta però le regole del gioco le detta lei, e non ci saranno concessioni né scorciatoie…

domenica 19 marzo 2017

Gli imperdibili: "Non fa più rumore" e "Senza fare rumore"

Ciao, avid readers! Secondo post della giornata dedicato interamente a due romanzi romance self che nei prossimi due giorni potremo avere finalmente nel nostro kindle, e non vedo l'ora di buttarmi in queste letture! 


34388642
Editore: Self-publishing
Genere: Romance
Data d'uscita 20 Marzo


Ogni favola nasconde dei fantasmi.
Riuscirò a lasciare andare il passato?
A volte la vita è scandita da alcune scelte.
Io ho passato la mia a pagarne le spese per l’abbandono di mio padre. Se n’è andato che avevo solo sette anni, mandando tutto in frantumi e lasciando dietro di sé strascichi e tante domande senza risposta.
Mi sono ripromessa di non permettere più a nessun uomo di interferire con la mia vita.
Sono diventata la cattiva ragazza, non sono una principessa da salvare e tantomeno ho voglia e tempo da perdere in relazioni serie. Le mie regole sono semplici: una notte, nessuna replica, nessun coinvolgimento.
Fino a quando non ho incontrato Filippo e le ho infrante tutte.
Ognuno ha una storia da raccontare, questa è la mia.

Elisa Gioia ho già avuto il piacere di conoscerla grazie alla duologia So che ci sei e Il mio lieto fine... sei tu, e come vi ho già raccontato nella recensione di So che ci sei è stata una vera scoperta, uno stile scorrevole e fresco che cattura fin dal primo capitolo. Non fa più rumore è una sorta di spin off e racconta la storia di Beatrice, un personaggio della duologia che compare più volte e che non vedevamo letteralmente l'ora di conoscere più a fondo, amica di Gioia e con un carattere che si fa riconoscere so che sarà una protagonista che apprezzerò, quindi sono curiosa di leggere tutto ciò che riguarda lei e Filippo, una coppia che dai teaser mi ha già fatto battere il cuore. 


34427651
Serie: Sweet surrender series 
Editore: Self-publishing
Genere: Romance
Data d'uscita 21 Marzo

“A te hanno spezzato il cuore. Il mio, invece, l’hanno preso e portato via con la forza.”
Bastano cinque parole pronunciate dalla donna che credeva di amare per far sì che la vita di Tyler Keyes venga stravolta e il suo cuore si spezzi in due.
La stessa notte, ma a settecento miglia di distanza, la parte migliore della vita di April Holland scompare per sempre per colpa di una tragica fatalità.
Alla ricerca di una nuova prospettiva di sé, Tyler parte in un viaggio on the road per alcuni mesi. April, invece, nel tentativo di colmare il vuoto che sente dentro, volta pagina nel modo più sbagliato possibile.
Il caso farà incrociare le strade dei due ragazzi, e complice un’attrazione a cui è difficile resistere, Tyler e April si legano l’uno all’altra. Ma il destino non ha ancora terminato con loro. Qualcosa che non si aspettano accadrà. Qualcosa che li porterà a realizzare che non c'è resa più dolce di quella dell'amore. 

Rosa Campanile è un'autrice nuova per me, non ho ancora letto Die Love Rise (ma lo farò molto presto!) di cui ho sentito parlare più che bene, e questo suo nuovo romanzo mi ha subito colpita grazie alla trama. Innanzitutto io amo i viaggi on the road e anche un semplice accenno per me rientra subito tra i libri da leggere al più presto, in più la trama ha qualcosa che mi ha catturata a prima lettura. Non mi resta che attendere martedì per leggerlo!

Entrambi i romanzi hanno delle cover stupende, mi sono innamorata di entrambe e quando ho letto le trame la prima cosa che ho pensato è che esprimevano al meglio il mio mood del momento. 
Saranno disponibili su Amazon e non possiamo perderceli, readers, soprattutto se anche voi siete appassionate di romance come me!
Un abbraccio!   

Edizioni economiche in uscita #28

Buona domenica, readers! Come state passando questa giornata? A breve usciranno altre edizioni economiche interessanti, quindi non potevo non portarvele in questa rubrica! Pronti a riempire il carrello Amazon/qualsiasi altro sito?

venerdì 17 marzo 2017

It's time for music: telefilm #37

Ciao, readers! Oggi appuntamento con la musica e ripercorriamo qualche canzone famosa grazie ai telefilm, alcune indimenticabili e che alle prime note ci riportano subito a quelle scene strazianti o che abbiamo amato. 


mercoledì 15 marzo 2017

5 libri diventati film: Your name, Fallen... | Libri vs film #6

Ciao, avid readers! In queste settimane mi sto facendo delle belle maratone di film e serie tv da recuperare, quindi ho scritto qualche nuovo post di questa rubrica. Tantissimi libri stanno vedendo la luce sul grande schermo e alcuni sono delle vere e proprie scoperte, a volte si conosce prima il film che il libro da cui nasce tutto.