martedì 16 febbraio 2016

Review Non vorrei però ti amo di Noelle August

Buonasera, avid readers! Sto tenendo fede al mio programma e forse riuscirò a postare un bel po' di recensioni in arretrato! Il libro di oggi è Non vorrei però ti amo, una storia molto leggera e scorrevole con un rapporto che nasce in un nano secondo, ma ha la capacità di proseguire lentamente. 

Serie: Boomerang 
1. Non vorrei però ti amo
2. Rebound
3. Bounce
Editore: Fabbri
Genere: Contemporary romance

Ethan e Mia si incontrano una sera in un bar. Quattro chiacchiere, qualche bicchiere di troppo e finiscono a letto. Nulla di grave, almeno fino a quando, la mattina dopo, si ritrovano in stage fianco a fianco nella stessa azienda. A quel punto la leggerezza di un momento assume tutte le caratteristiche di un casino di considerevoli proporzioni. Per uscirne, due sono i problemi a cui dovranno trovare una soluzione: 1) come accaparrarsi l’unico posto di lavoro offerto alla fine dello stage; 2) come riuscire a non finire a letto insieme...

Ethan e Mia iniziano a conoscersi in modo molto particolare, una mattina si risvegliano a casa di lui senza ricordare nulla della notte precedente, ovvero quando si sono conosciuti per la prima volta. Il risveglio non è imbarazzante come possiamo credere, Mia è una donna molto sicura di se stessa e non si vergogna di mostrare il suo corpo, né si pente di nulla che neanche ricorda. Entrambi pensano che le loro strade stanno per dividersi, ma il destino ha incrociato le loro strade e si ritrovano in competizione per lo stesso posto di lavoro e nello stesso stage in una rinomata azienda che ha sviluppato un sito di incontri, Boomerang. Sia Mia che Ethan aspirano a quel lavoro fisso che verrà proposto solo a uno dei due, ma non si sentono in grado di mettersi i bastoni tra le ruote a vicenda per avere il contratto lavorativo in mano. La regola aziendale proibisce di avere relazioni tra i dipendenti, quindi per Ethan e Mia è difficile stare lontani e soffocare l'attrazione che sentono, la complicità che hanno in ogni minima vicenda. 
Il rapporto dei due protagonisti procede in modo lento, a dispetto dell'inizio dove non sono esistite tappe intermedie, quindi il racconto non salta tappe mantenendosi leggero e divertente. Le autrici che hanno scritto il libro hanno saputo intrecciare bene i personaggi, lo stile è scorrevole e non si avvertono gli stacchi dei due punti di vista, continuando con una narrazione fluida e piacevole. 
Una delle cose che più mi sono piaciute sono i protagonisti. Mia ha una sicurezza che a molte protagoniste manca, la sua visione del mondo passa attraverso il filtro della sua passione: cinematografia. Ethan, invece, ha dei punti di forza invidiabili e difficili da far combaciare così bene; è sensibile e dolce ma allo stesso tempo determinato e divertente, non il solito personaggio maschile bello e sfrontato, ha dei pregi che messi insieme non lo fanno apparire noioso, come può capitare con queste caratteristiche. 
A volte capita che stiamo già facendo la cosa giusta e non lo sappiamo.
Consiglio questo libro a chiunque cerca una storia frizzante, scorrevole con un protagonista maschile dolce e una protagonista sicura di sé che si prende ciò che vuole. Di certo la lettura non vi annoierà, nonostante non sia la storia più originale mai letta, è strutturata in un modo che difficilmente vi farà chiudere il libro con uno sbuffo irritato. Forse l'unico appunto è stato per il finale che avrei preferito più approfondito, ma visto che è una serie magari avremo altro di questi protagonisti nei libri successivi.  
Ogni libro è autoconlusivo, quindi ci si può fermare anche al primo senza temere cliffhanger. Il secondo volume parlerà di Adam e Alison, l'ex ragazza di Ethan, e ammetto che se Adam mi ispira Alison proprio per nulla. Il terzo invece avrà come protagonisti Skyler, l'amica di Mia, e Grey Blackwood. 
Voi cosa ne pensate? Lo leggerete o vi siete già imbattuti in questo libro? 
Buona serata, readers! 

14 commenti:

  1. Ciao Jessica,
    la pensiamo allo stesso modo su questo libro. A me è piaciuto molto anche se, come dici non spicca per originalità ma nella sua semplicità mi piace.

    Nooo davvero c'è Alison come prossima protagonista? Non lo sapevo,a me lei non piace per niente. Speriamo bene allora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy! Sì, purtroppo ci sarà lei e neanche a me piace ç.ç

      Elimina
  2. Io ho bisogno di libri frizzanti al momento, lo sai XD quindi questo libro un pochino mi ispira, mi fido ciecamente del tuo parere quindi penso proprio che ci farò un pensierino :3
    Il secondo libro riguarda l'ex ragazza di lui, giusto? Beh qualcosa di "inaspettato", diciamo che fino ad ora non mi era mai capitato di leggere in una seria qualcosa degli ex dei protagonisti xD vedremo quanto mi starà simpatica questa qui e poi vediamo LOL

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sai che per libri frizzanti io ti consiglio sempre le solite autrici, ma anche questo non è male (non paragonabile a quelle, lo saaai). A me Alison non piace, quindi chissà >.<

      Elimina
  3. Continuo a non essere interessata a leggerlo, un gran peccato perché non ho letto recensioni negative a proposito e siete tutte d'accordo sui pregi di questo romanzo, solo che non è scattata la scintilla >.<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è un libro che attira particolarmente, io l'ho letto perché la mia amica l'aveva appena iniziato e me ne stava parlando bene, altrimenti non so se l'avrei preso in considerazione in tempi brevi =)

      Elimina
  4. Uhm, non so, cioè nonostante alla fine si sia rivelata una lettura gradevole per te, non sono del tutto convinta. Diciamo che per finire nella mia wish list ultimamente bisogna avere quel qualcosa in più che in questo libro manca U.U Come sto diventando difficile, lo so ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh quel qualcosa in più hai ragione a cercarlo, sono super d'accordo =D

      Elimina
  5. Ecco stavo proprio aspettando una recensione su questo libro perché mi intriga moltissimo e perché scritto in parte da Veronica Rossi *-*
    Certo, la trama non sembra originalissima e il fatto che sia autoconclusivo mi scoccia un pò però voglio ritrovare la penna della Rossi quindi... probabilmente... lo leggerò ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Violet! Sì, la trama non è originale, sono cose già viste e riviste ma trattate in modo differente e più rilassante =)

      Elimina
  6. Ciao Jess, hai ragione non è una storia super originale ma è un romanzo fresco e frizzante e anche a me è piaciuto abbastanza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte abbiamo bisogno anche di libri così =D

      Elimina
  7. Mi interessa ancora di più! :D

    RispondiElimina