giovedì 28 gennaio 2016

Review Troppo bello per dire di no di Jessica Clare

Buonasera, avid readers! Da un po' di giorni sono latitante qui sul blog, ma finalmente ho due giorni liberi e quindi mi sono messa d'impegno per programmare un po' di post e recuperare tutti quelli che mi sono persa sui blog che seguo (ed erano davvero molti lol). Questo libro di cui vi parlo stasera è il secondo di una serie romance ed ognuno è auto conclusivo. 

Serie: The billionaire boys club 
2. Troppo bello per dire di no
3. The wrong billionaire's bed
4. Once upon a billionaire
5. Romancing the billionaire 
6. One night with a billionaire
Editore: Newton Compton
Genere:  Contemporary romance

Il Billionaire Boys Club è una società segreta formata da sei uomini, incredibilmente ricchi, che hanno giurato di avere successo a tutti i costi anche in amore...
Il magnate immobiliare Hunter Buchanan ha un passato oscuro, di cui porta ancora addosso le cicatrici. Per questo vive come un recluso nella sontuosa tenuta di famiglia. Hunter era disposto a rinunciare ai sentimenti, fino a quando non ha visto una donna dai lunghi capelli rossi e dalla bellezza enigmatica e ha deciso di architettare un piano per conoscerla. Gretchen Petty ha bisogno di uno stipendio e di dare una svolta alla sua vita. Così, quando le si presenta un’occasione di lavoro in una ricca tenuta a New York, la coglie al volo. Ma se può trascurare le stranezze del nuovo incarico, non le riesce invece di ignorare l’aspetto attraente del nuovo capo e il suo temperamento imprevedibile. Hunter teme che il suo piano possa fallire prima ancora di essere messo in atto, ma Gretchen gli dimostrerà che la vita può essere piena di sorprese...



Già dal primo libro ero molto curiosa di leggere la storia di Hunter, il più solitario del gruppo e quello che presentava più muri da abbattere. Hunter è un uomo che difficilmente si fida della gente, ha avuto esperienze traumatiche da bambino che gli ha sconvolto per sempre la vita, lasciando segni indelebili sul suo corpo. Non conosce l'amore di qualcuno, non si è mai aperto verso altre persone e vive una vita quasi da recluso nella sua grande dimora. Un giorno per caso vede Gretchen, sorella dell'assistente del suo amico Logan (protagonista del primo libro) e ne rimane affascinato, soprattutto perché lei sembra la sola che riesce ad andare oltre l'aspetto fisico, oltre le sue cicatrici che gli segnano volto e corpo, così fa di tutto per avvicinarla a sé e farla entrare nella sua vita. 
Gretchen mi è piaciuta perché è una donna dallo spirito di iniziativa, non aspetta che sia l'uomo a fare il primo passo e si butta secondo le sue sensazioni. 
Ho trovato la storia una sorta di rivisitazione molto romance e moderna de La bella e la bestia, moltissime cose coincidono e mi sono piaciuti i messaggi trasmessi. Lo stile dell'autrice è scorrevole e rende i personaggi molto reali, facendo sì che il lettore si leghi alla storia di Hunter. Però c'è un ma, nonostante tutte le premesse positive non mi è piaciuto il fatto che in alcune parti le scene più intime sembravano quasi volgari a causa non delle descrizioni ma delle terminologie usate, anche se non so se è un problema di traduzione e purtroppo credo sia proprio così. Un'altra cosa è che avrei preferito più approfondimenti sul passato dei personaggi, ma nel complesso è una serie che mi piace, il libro è il tipico romance di cui a volte si ha bisogno per sognare un po' e lasciare fuori la tristezza, inoltre non si può non apprezzare un protagonista fragile come Hunter, la bestia della situazione e allontanato da tutti proprio a causa del suo aspetto definito mostruoso
Se lo avete letto fatemi sapere cosa ne pensate, sono curiosa di capire se solo io ho avvertito molta tenerezza per Hunter. Per chi non lo ha letto, vi incuriosisce? 
Buona serata, readers! 

10 commenti:

  1. La storia di Hunter mi è piaciuta molto di più di quella di Logan. Come dici tu in questo libro vengono trasmessi messaggi diversi, più belli, più profondi e il personaggio di Hunter mi è piaciuto molto. Una bellissima rivisitazione de La bella e la bestia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con la tua opinione, questa storia è stata più profonda della prima =)

      Elimina
  2. Non ho letto il primo e neanche questo, ovviamente, ma mi hai incuriosita molto tesoro!
    Nulla, ora vedo di recuperarli e di leggerli il prima possibile! xD
    Tu mi farai andare in B.A.N.C.A.R.O.T.T.A.! X"D

    RispondiElimina
  3. Mi incuriosisce tantissimo e inserisco subito questo e quello prima in TBR su goodreads.
    Bella la tua recensione, mi ha stuzzicato più della trama. :)

    RispondiElimina
  4. Io sono indecisa se leggere o meno questa serie perché ho leggiucchiato sia qualcosa del primo che qualcosa di questo secondo volume e non so... mi sembrano storie molte semplici ma non d'impatto come vorrei. Aiuto >_<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prima storia è sicuramente più semplice di questa che è più profonda, e con un personaggio che ha molto da dire. Se ti piacciono i romance con una scrittura molto semplice e senza troppe pretese, ti potrebbe piacere, specialmente il secondo =)

      Elimina
  5. Ammetto che non mi ispirava molto, ma la tua recensione mi ha incuriosito... per ora ci farò un pensierino e più avanti si vedrà :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dimmi che ne pensi quando lo leggerai =)

      Elimina